Per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne - Comune di Traversetolo

Eventi - Comune di Traversetolo

Per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne

Per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne
Per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne

Ricorre mercoledì 25 novembre 2020, come ogni anno in questa data, la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne.

"Una Giornata importante per riflettere su questo drammatico problema – sottolinea l’assessore ai Servizi sociali del Comune di Traversetolo Laura Mattioli –, ma ogni giorno dell’anno dovremmo prestare la massima attenzione alle situazioni gravissime, di violenze fisiche, psicologiche ed emotive, che spesso sfociano nella conseguenza più tragica, il femminicidio. Per fermare la violenza degli uomini contro le donne occorre partire da lontano, correggere l’analfabetismo emotivo di alcuni maschi che, fin da bambini, dovrebbero essere educati al rispetto e all’accettazione dei 'no'". E, aggiunge Mattioli, "anche le donne vanno aiutate a non provare vergogna, o addirittura a non colpevolizzarsi, quando si trovano a vivere relazioni violente, uno stato d’animo che talvolta le spinge a non denunciare". "Fondamentale poi – conclude Mattioli – è mettere in atto politiche, anche di sostengo economico, che permettano alle donne che subiscono situazioni abusanti di potersi mantenerse da sole, in autonomia, a maggior ragione quando hanno figli da crescere".

La pandemia e il lockdown hanno aggravato la situazione. I dati del dossier Viminale 2020 dicono infatti che negli 87 giorni di lockdown (9 marzo – 3 giugno 2020) sono stati 58 gli omicidi in ambito familiare-affettivo: ne sono state vittime 44 donne (il 75,9%). Ciò significa che, durante il lockdown, ogni due giorni una donna è stata uccisa in famiglia.

Non solo: nei 279 giorni “normali” (cioè non di lockdown) gli omicidi di donne in ambito familiare-affettivo sono stati 60 (su un totale di 104 omicidi familiari-affettivi), cioè mediamente su base annua uno ogni sei giorni. Il lockdown, quindi, ha di fatto triplicato gli omicidi di donne.

Anche il Comune di Traversetolo, per tenere alta la guardia sul tema e promuovere attività di formazione e informazione alla cittadinanza, aderisce con gli altri Comuni dell’Unione pedemontana parmense all’iniziativa della videoconferenza online sulla pagina Facebook dell'Unione di giovedì 3 dicembre 2020 alle ore 18, aperta a tutti.

Sarà un appuntamento per mettere fuoco la situazione attuale, anche alla luce dei problemi ulteriori causati dal covid-19, le opportunità attualmente percorribili e i consigli pratici su come prevenire, reagire e gestire una situazione di violenza. Verrà comunicato nei prossimi giorni su quale piattaforma sarà trasmesso l’evento.

Oltre agli amministratori di Collecchio, Felino, Montechiarugolo, Sala Baganza e Traversetolo, al meeting online parteciperanno l’assessore regionale alle Pari Opportunità Barbara Lori, la presidente del Centro Antiviolenza di Parma Samuela Frigeri, la vicecomandante della stazione carabinieri di Monticelli e referente del Comando dei Carabinieri sul tema della violenza Lia Russo, l’assistente sociale responsabile dello sportello di Collecchio di Pedemontana sociale e referente del Distretto Sud-Est per il progetto di prevenzione alla violenza Maria Antonia Moglia, le insegnanti dell’Istituto Comprensivo di Collecchio e promotrici del progetto Vivien Silvana Stecca, Matilde Savi e  la ginecologa dell’AUSL di Parma - Distretto sud est Simona Valitutto. Con loro Cesare Pastarini, dell'associazione "Maschi che si immischiano".

Numero telefonico Centro antiviolenza di Parma 0521 238885

Numero telefonico nazionale antiviolenza e stalking 1522

Pubblicato il 
Aggiornato il