Fiera di San Martino: Traversetolo consolida i gemellaggi con Oraison e Majano - Comune di Traversetolo

archivio notizie - Comune di Traversetolo

Fiera di San Martino: Traversetolo consolida i gemellaggi con Oraison e Majano

Fiera di San Martino: Traversetolo consolida i gemellaggi con Oraison e Majano

 
Fiera di San Martino: Traversetolo consolida i gemellaggi con Oraison e Majano

La Fiera di San Martino 2018 ha regalato momenti di festa, e un po’ di commozione, nel pomeriggio di oggi, sabato 10 novembre. Il comune di Traversetolo, infatti, si è “ritrovato” con le municipalità con cui è gemellato: Oraison, in Francia, con cui il sodalizio risale al 1980, e Majano, in Friuli, paese “gemello” dal 1984. Delegazioni di Oraison e Majano sono arrivate nella giornata di ieri, ospitate da famiglie del posto, per partecipare all’iniziativa “Gemelli&Fiends” promossa dal comitato di gemellaggio di Traversetolo.

I protagonisti, moderati da Cristiano Friggeri, presidente del consiglio comunale, hanno raccontato e condiviso le loro esperienze.

Il primo a prendere la parola, davanti alla sala consiglio del centro civico gremita di persone, è stato il sindaco di Traversetolo, Simone Dall’Orto. Dopo aver espresso emozione e onore per vedere tanta partecipazione all’evento, ha ricordato come uno degli obiettivi della sua giunta, che ha ereditato la cultura e il calore umano dei gemellaggi, sia stato fin dall’inizio quello di dare loro nuovo slancio. E si è complimentato con Irene Ruffini, nuova, giovane presidente del comitato di Traversetolo: <Fa bene vedere che ci sono ragazzi e ragazze pronti a impegnarsi per non perdere quanto costruito>.

Ospite d’eccezione del pomeriggio, Sergio Fabiani, neo presidente della provincia di Ascoli Piceno, nonché sindaco di Montegallo, paese colpito dal terremoto del 2016. Nella giornata di domenica gli verrà consegnata ufficialmente l’autovettura per la polizia locale, frutto della solidarietà dei comuni di Traversetolo e Fontevivo e della “Croce azzurra” di Traversetolo. <Non finirò mai di ringraziare la macchina della solidarietà scattata dopo le scosse che si sono susseguite da agosto 2016 a gennaio 2017 – ha detto -. Persone che sono tornate più volte per darci una mano>.

E se nel ricordo si consolida l’amicizia, Clemente Pedrona, ex sindaco di Traversetolo, che i gemellaggi li ha visti nascere, ha ripercorso le strade che hanno portato ad essi, ricordando, non senza commozione, alcune persone fondamentali in questo iter, che oggi non ci sono più. Lo scambio con Majano, scaturito da un altro terremoto, quello del Friuli del 1976, e il legame con Oraison, che ha coinvolto anche le scuole, nato dall’adesione a un progetto europeo. Anche lui ha esortato i giovani a raccogliere il testimone: “I gemellaggi sono rapporti tra le persone, prima che tra le istituzioni>.

Concetto ribadito da Silvano Del Pin, nominato ambasciatore di Majano a Traversetolo.

Per Oraison sono intervenuti Gérard Manteau, amministratore della municipalità francese, e Hélène Doucet, presidente del comitato di gemellaggio. Per Majano, Franco Jacop, consigliere regionale del Friuli Venezia Giulia, e Daniele Stefanutti, presidente della Pro loco.

La serata è poi proseguita con un aperitivo dai tre sapori - locale, provenzale e friulano -, dove ogni paese ha dato un piccolo assaggio agli altri delle rispettive specialità, con allestimento della ristorazione a cura della Pro loco di Majano, in collaborazione con la cucina carnica di Kekko.

E, per finire, cena al circolo “Gli Amici di Castione”.


Pubblicato il 
Aggiornato il