Open      
motore di ricerca

Autori a Corte: presentazione del libro "Straniera"

Autori a Corte: presentazione del libro 'Straniera'

Quinto, e per ora ultimo, appuntamento per la rassegna letteraria “Autori a Corte”, cinque “pomeriggi con gli autori”, a ingresso libero, organizzati dal Centro culturale di Traversetolo con il patrocinio del Comune.

Sabato 23 marzo alle ore 16 Paola Cadonici presenterà il suo libro Paola Cadonici “Straniera. Estraneità e stranezze di una vecchia signora”. “Straniera non è solo chi proviene da un Paese diverso, ma anche chi non riesce a scacciare la sgradevole sensazione di non appartenere più al luogo in cui è nata, cresciuta, invecchiata”. I tempi sono cambiati e i rapporti interpersonali sono mediati dalla tecnologia. Ma in un mondo senza punti di riferimento, governato da maleducazione, indifferenza, disonestà, e in cui si cerca di addomesticare la paura e rottamare la vecchiaia e la morte, chi ha attraversato un'epoca più vera deve attivarsi in modo positivo e “sperare nella contagiosità del bene”.

L’autrice. Paola Cadonici è pedagogista, psicoterapeuta, logopedista, scrittrice. I problemi educativi e la comunicazione sono i suoi interessi professionali. Ha pubblicato (tra gli altri): Il linguaggio della voce; La voce e dintorni; E l’uomo creò il canto; La Vo-ce: dall’Immaginario al Reale. Tra Arte, Mito e Fiaba; L’Alchimia della balbuzie; Sano, sanissimo, anzi ammalato; Lucciole. Raccolta di poesie; Sua Maestà la Disubbidienza. Riflessioni per Genitori stanchi di fare i sudditi; Cibo, Costume e dintorni; R come Amo-re; Il lato oscuro della Voce Artistica; Lettera ad un Medico; Il dr. Freud era un contasto-rie; Chi fa i capricci si merita una fiaba; Dal lettino dello psicanalista alla poltrona del Cinema; I bambini vengono da un altro pianeta; La morte in soffitta. E se i bambini la trovano?; Suoceri amabili o suoceri detestabili?; La speranza nel futuro viene dai bambi-ni; Così è se mi pare; Il baule della nonna; L'ultimo sogno di Antoine de Saint-Exupéry.... Da noi ha presentato alcune sue opere.

Pubblicato il sabato 16 marzo 2019
Aggiornato il sabato 16 marzo 2019