Le scuole 0/6 anni incontrano quelle di Reggio Emilia - Comune di Traversetolo

archivio notizie - Comune di Traversetolo

Le scuole 0/6 anni incontrano quelle di Reggio Emilia

Le scuole 0/6 anni incontrano quelle di Reggio Emilia

 
Le scuole 0/6 anni incontrano quelle di Reggio Emilia

Favorire lo scambio professionale tra docenti di realtà diverse: è stato questo l’obiettivo della interessante visita alla scuola dell'infanzia statale "L'albero delle farfalle" di Montecavolo (Reggio Emilia) effettuata, nei giorni scorsi, dalle insegnanti del nido Paoletti e delle scuole dell'infanzia di Traversetolo (Paoletti di Traversetolo, Madonna di Fatima di Mamiano e scuola statale di Vignale).

All’esperienza, organizzata da Mariangela Pasciuti, docente universitaria UniMore, hanno partecipato anche il presidente del Paoletti, Giovanni Canetti, e l'assessore alla Scuola del comune Elisabetta Manconi. Ad accogliere la delegazione traversetolese, l'atelierista Pier, e le insegnanti Simona, Greta e Angela che, con competenza e cordialità, hanno illustrato la loro scuola e risposto alle domande.

La scuola statale di Montecavolo è una scuola all'avanguardia sul piano pedagogico-didattico. Da anni offre al territorio una proposta culturale stimolante, conosciuta e apprezzata a livello nazionale e internazionale. La presenza fissa di un atelierista (dipendente comunale: l'unica presenza di questo tipo in una scuola statale); le esperienze out-door (attività didattiche all'aperto organizzate in modo puntuale e strutturato); l'organizzazione e la gestione degli spazi interni ed esterni; l'attenzione all'incontro del bambino con l'arte e la natura; la partecipazione attiva e propositiva dei genitori... sono tutti elementi che la caratterizzano e la qualificano e che offrono significative occasioni di scambio e confronto.

La visita alla scuola reggiana ha sancito l'avvio ufficiale del "Progetto 0-6" che vede coinvolte tutte le scuole del comune di Traversetolo che si occupano di questa fascia d'età, in base alla legge 107/2015 e alla normativa regionale che prevedono la messa a disposizione di fondi nazionali e regionali per la qualificazione del sistema. Il progetto, fortemente voluto dall'assessore Manconi e coordinato da Pasciuti, ha il suo cuore nel costruire continuità didattica e nel creare momenti di scambio e confronto educativo. Nel corrente anno scolastico svilupperà il tema dell'educazione al patrimonio artistico e culturale del territorio. Con l'apporto di vari esperti, i bambini delle scuole dell'infanzia saranno accompagnati a incontrare l'arte nelle sue diverse espressioni. La collaborazione con l'Università degli studi di Modena - Reggio sarà uno degli elementi qualificanti il progetto, che sarà presentato al territorio a fine anno scolastico con una mostra specifica.

“La valenza più significativa del progetto – specifica Manconi, rivolgendo anche un ringraziamento alla scuola di Montecavolo per la disponibilità – sta nell’adesione di tutti i nidi e di tutte le scuole dell’infanzia del territorio. Statali e paritarie, ciascuna portando la propria identità e le proprie buone pratiche educative, si sono coordinate tra loro e con le istituzioni in un lavoro comune. Tutto ciò contribuisce ad arricchire l’offerta formativa del territorio, a vantaggio dei bambini e delle famiglie”.


Pubblicato il 
Aggiornato il