Proclamati gli alunni vincitori del concorso per il logo del gemellaggio con Oraison - Comune di Traversetolo

archivio notizie - Comune di Traversetolo

Proclamati gli alunni vincitori del concorso per il logo del gemellaggio con Oraison

Proclamati gli alunni vincitori del concorso per il logo del gemellaggio con Oraison

 
Proclamati gli alunni vincitori del concorso per il logo del gemellaggio con Oraison

Parlano di “amicizia senza frontiere”, come recita lo striscione che campeggia nell’atrio della scuola, i tre loghi disegnati dagli alunni della secondaria di primo grado “Manzoni” che si sono aggiudicati il podio nel concorso per la creazione del logo del gemellaggio Traversetolo – Oraison. Quello classificatosi primo, in particolare, verrà utilizzato nelle celebrazioni ufficiali del prossimo anno, il 2020, quando i due paesi festeggeranno i 40 anni di amicizia, insieme al marchio creato, a loro volta, dagli allievi del collège “Itard” di Oraison. Daniela Ceci, classe III C, si è piazzata sul gradino più alto, arrivando prima, seguita da Luca Valentini, III B, secondo, e Sofia Chiastra, III C, terza.

Nel concorso si sono “sfidate” le classi III A, B, C e D, guidate dal professore d’arte Gabriele Nicolò. Le votazioni dei loghi più significativi si sono svolte sabato 9 e domenica 10 in Corte Agresti, nel weekend della Fiera di San Martino. Un’apposita commissione ha scrutinato i tanti voti espressi - 386 i votanti -, designando i primi tre classificati. Che erano ignari del risultato fino all’ultimo momento, fino a quando, cioè, il sindaco Simone Dall’Orto li ha chiamati sulla scalinata della scuola, insieme al dirigente scolastico Giordano Mancastroppa e al professore Nicolò.

Il sindaco, prima della premiazione, ha fatto i complimenti a tutti i partecipanti e le partecipanti per la qualità dei lavori realizzati, dichiarando il proprio dispiacere per la necessità di scegliere solo tre loghi vincitori. Il dirigente scolastico ha sottolineato la piacevolezza dello scambio con Oraison (35 alunni della “Manzoni” hanno effettuato un viaggio-studio nel paese francese e lo stesso numero di studenti d’Oltralpe ha fatto altrettanto a Traversetolo), con l’auspicio di poter estendere l’esperienza a più allievi.

Daniela, la prima classificata, a cui sono andati un pacco dono e una medaglia da Oraison, è stata colta di sorpresa dal successo ottenuto. Lei ha stilizzato nel suo logo due persone, una con i colori francesi, l’altra italiani, racchiusi in un cuore “che simboleggia l’accoglienza, e che è contornato da lavanda e pomodoro, i prodotti tipici delle due località”, spiega. L’idea dello scambio e della reciprocità è anche nel disegno di Luca (che ha vinto dei libri): una matita con i colori italiani che scrive “Oraison” e una con i colori francesi che scrive “Traversetolo”, all’interno di un cerchio. Sofia, premiata con articoli di cancellaria, ha, infine, fuso gli stemmi dei due comuni, che sono diventati uno unico.

A guidare alunni e alunne, il prof Nicolò, soddisfatto di come ragazzi e ragazze hanno recepito le indicazioni specifiche su come si realizza un logo.


Pubblicato il 
Aggiornato il