Messa in sicurezza del sottopassaggio sulla canalina di Vignale - Comune di Traversetolo

archivio notizie - Comune di Traversetolo

Messa in sicurezza del sottopassaggio sulla canalina di Vignale

Messa in sicurezza del sottopassaggio sulla canalina di Vignale

 
Messa in sicurezza del sottopassaggio sulla canalina di Vignale

Nuovo intervento del Consorzio della bonifica parmense, concordato con l’amministrazione comunale, per la messa in sicurezza del territorio. È stato riqualificato il sottopassaggio stradale sulla canalina di Vignale in strada del Bottone. La segnalazione della situazione di pericolo che si era venuta a creare nella zona era arrivata, a inizio dello scorso anno, dal consigliere comunale Alberto Zanettini, referente per la frazione di Vignale. Il sottopasso, costruito in mattoni, nel corso degli anni, si è indebolito e deteriorato, soprattutto nelle spalle laterali della sede stradale, creando disagi e rischi per chi vi transita. Dopo una serie di passaggi operativi e di lavori, si è da poco concluso l'intervento di messa in sicurezza, “sollecitato dal Comune e concordato - spiega il sindaco Simone Dall’Orto -, come è già avvenuto in passato, a totale carico del Consorzio della bonifica parmense, che ha la competenza sulla canalina”. A breve, il lavoro sarà ultimato definitivamente, con il rifacimento del manto stradale interessato. Il costo complessivo dell’opera è di circa 17mila euro.

Le fasi dell’intervento sono state articolate. Il progetto è stato presentato all’amministrazione nello scorso autunno, dopo che erano stati presi i contatti con il Consorzio, era stato effettuato il sopralluogo e, durante l’estate, si era avviata la fase di progettazione. Successivamente, l'incarico dell'esecuzione del lavoro è stato affidato alla ditta Cavatorta Stefano. È stato necessario, anche, spostare una tubatura che passava in mezzo alla banchina stradale e visibile dal sottopasso. Di questa parte di intervento si è occupata 2i Rete Gas e, una volta spostata la dorsale, sono iniziati i lavori, durati tre settimane. "Anche in quest'occasione un particolare ringraziamento va al Consorzio della bonifica parmense – conclude Dall’Orto -, che ha dimostrato la vicinanza e il supporto nelle problematiche legate al territorio. È giusto dare merito all'ente perché, come già detto altre volte in passato, ha fatto sì che parte dei proventi derivati dai pagamenti dei cittadini non escano dal comune, ma vengano impiegati per prevenire o ridurre il dissesto del nostro territorio".


Pubblicato il 
Aggiornato il