TARI 2018 - Concessione di agevolazioni tributarie per l'apertura di nuove attività economiche "Botteghe" - Comune di Traversetolo

Entrate tributarie e fiscali | IUC = IMU + TASI + TARI | TARI - TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI | TARI 2018 - Concessione di agevolazioni tributarie per l'apertura di nuove attività economiche "Botteghe" - Comune di Traversetolo

TARI 2018 - Concessione di agevolazioni tributarie per l'apertura di nuove attività economiche "Botteghe"

Al fine di incentivare l’apertura di nuove attività economiche e di rivitalizzare il territorio comunale, l'Amministrazione ha approvato con Delibera di consiglio comunale n. 8 del 29/01/2018, il Regolamento per la concessione di agevolazioni tributarie per l'apertura di nuove attività economiche (cosiddette "Botteghe").

Di cosa si tratta?

Coloro che nell’anno 2018 avvieranno una nuova attività economica di tipo “bottega” sul territorio comunale destinando a ciò immobili abbandonati, sfitti o inutilizzati potranno contare sulla esenzione totale del pagamento della Tari - tributo comunale sui rifiuti (fino ad un massimo annuo di euro 1.000,00) per l’anno 2018.


Chi può accedere alle agevolazioni?

Sono ammissibili le iniziative finalizzate alla creazione di nuove attività economiche nei seguenti settori:

  • piccolo artigianato (es. calzolaio, parrucchiere, estetista, sartoria, ecc.);
  • commercio al dettaglio (escluso il commercio on-line svolto senza l’apertura di una “vetrina”);
  • attività professionali (es: avvocato, fisioterapista, geometri, ecc.);
  • attività di ristorazione, yogurterie, gelaterie, creperie, panificazione, bar;  
  • attività di agenzia;
  • attività di servizi (es. co-working, ecc.).


Quali sono i requisiti necessari?

  • essere regolarmente iscritto al registro delle imprese e/o avere Partita Iva;
  • trovarsi nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non essendo in stato di fallimento, concordato preventivo, amministrazione controllata o straordinaria, liquidazione coatta amministrativa o volontaria;
  • non trovarsi in una delle condizioni di “difficoltà” previste dalla Comunicazione della Commissione Europea 2004/C 244/02 in materia di ordinamenti comunitari sugli aiuti di Stato per il salvataggio e la ristrutturazione di imprese in difficoltà.  

Sono esclusi dall’agevolazione coloro i quali, sia a titolo personale che in qualità di titolari o amministratori di società o imprese in genere, hanno contenziosi di qualsiasi genere con il Comune di Traversetolo e coloro i quali risultano essere stati messi in mora dal Comune di Traversetolo per tributi e tasse in genere.

Come accedere ai benefici?

Occorre presentare una domanda al Comune di Traversetolo entro 60 giorni dal verificarsi delle condizioni per la fruizione del beneficio, utilizzando l’apposito modello qui a lato.

A quanto ammontano i benefici?

I benefici derivanti dal nuovo regolamento per ogni singolo contribuente non potranno comunque superare l’importo massimo annuo di euro 1.000,00 (euro mille/00) costituito da Tari e Tributo Provinciale e la quantificazione dell’agevolazione sarà in ogni caso determinata con riferimento alle disponibilità di bilancio.

La verifica delle disponibilità dei fondi sarà effettuata secondo il criterio generale, costituito dall’ordine cronologico di presentazione delle domande da parte del contribuente. Qualora le risorse stanziate in bilancio non siano sufficienti a soddisfare in pieno la richiesta, si procederà a riconoscere al beneficiario un importo pari al beneficio ammissibile in funzione alle disponibilità di bilancio.

Efficacia del beneficio

L’agevolazione tributaria ha validità per l’anno 2018.

 

 

Pubblicato il 
Aggiornato il