RINVIO “Un Eco di Dante e liriche d'amore” - Comune di Traversetolo

Eventi - Comune di Traversetolo

RINVIO “Un Eco di Dante e liriche d'amore”

RINVIO “Un Eco di Dante e liriche d'amore”
RINVIO “Un Eco di Dante e liriche d'amore”

La musica sarà la protagonista dell'estate di Traversetolo. Nella splendida cornice della Corte Agresti si svolgerà infatti dal 21 agosto al 25 settembre 2021 il Festival “MUSICA A CORTE”, con nove imperdibili serate , organizzate dal Comune, da assaporare sotto le stelle.

Il quarto appuntamento è per giovedì 2 settembre 2021 alle ore 21 con una serata che unisce prosa e lirica. “Un Eco di Dante e liriche d'amore” è infatti l'evento proposto dalla compagnia “Il Sogno”, formata da cinque musicisti e un’attrice, che porterà sul palcoscenico della Corte Agresti il sommo poeta, nel settimo centenario della sua morte, visto con gli occhi della sua musa ispiratrice, il tutto accompagnato dalle immortali arie del patrimonio lirico italiano.
Il titolo è un gioco di parole ispirato a Umberto Eco e alla sua intervista impossibile a Beatrice Portinari, nella trasmissione omonima del 1975 sulla Rai. Un'intervista in cui Eco proponeva un insolito ritratto di Beatrice, e anche di Dante. La protagonista dello spettacolo è Beatrice, una delle donne più famose della letteratura italiana, tramandata ai posteri grazie al poeta, che di lei si innamorò secondo i canoni dell'amor cortese, cantando la dolcezza del suo sguardo, la bellezza del suo volto, la grazia la modestia dei suoi gesti. Sarebbe bello per una volta poter parlare con lei e chiederle come ci si sente a essere la musa di uno dei più grandi autori di tutti tempi. È quello che si è immaginato Umberto Eco nella sua intervista impossibile, in cui dà una interpretazione del legame tra Beatrice e Dante assolutamente inconsueta, un vero e proprio saggio di satira letteraria. L'ironia del testo recitato da Daniela Stecconi viene esaltata dalle più famose arie liriche interpretate alla compagnia “Il Sogno” (Pietro Brunetto, Romano Franceschetto, Gabriele Campanini e Gianluca Campanini) in uno spettacolo divertente, a metà strada tra il concerto e la prosa.

Ingesso libero fino a esaurimento posti. È gradita la prenotazione allo 0521 842436 o sul sito del Comune QUI. I partecipanti dovranno presentarsi muniti di mascherina e di Green pass (o certificato di avvenuta vaccinazione o esito di tampone negativo di 48 ore) almeno mezz’ora prima dell’inizio dell’evento.

Gli appuntamenti del Festival “Musica a Corte” accontenteranno un po' tutti i gusti musicali: ci saranno i grandi successi della musica leggera italiana e straniera, le arie immortali del patrimonio lirico italiano che incontreranno Dante, il tango ricordando anche Astor Piazzola a cento anni dalla sua nascita, il jazz con i suoi classici di sempre declinato al femminile, la lirica, le musiche da film, le storiche canzoni de “I Corvi”, il blues. E sul palco della Corte salirà anche Elio con Cesareo e la Filarmonica dell’Opera Italiana “Bruno Bartoletti” nello spettacolo “Elio è Pierino, il lupo e altre bestie!”.

Una cordata di realtà locali ha reso possibile la rassegna che, organizzata dal Comune di Traversetolo, ha il patrocinio di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020+21. Hanno dato il loro contributo, oltre alla Regione Emilia – Romagna e all’Unione Pedemontana Parmense, le ditte Cavatorta Stefano, Conad Traversetolo, Famila, Emiliana conglomerati, Ve.i.co.pal, Wab. E numerose sono le collaborazioni: da A.Vo.Pro.Ri.T. Traversetolo alla compagnia Il Sogno, da PhormaMentis a Rinascimento 2.0, dalla Fondazione Teatro Regio Parma e Verdi Off a La Toscanini fino alla band I Corvi.

 

Pubblicato il 
Aggiornato il