Al via a breve un censimento del patrimonio arboreo pubblico - Comune di Traversetolo

archivio notizie - Comune di Traversetolo

Al via a breve un censimento del patrimonio arboreo pubblico

Al via a breve un censimento del patrimonio arboreo pubblico

 
Al via a breve un censimento del patrimonio arboreo pubblico

Un vero e proprio censimento del patrimonio arboreo pubblico del Comune di Traversetolo. È questo il progetto che, su incarico dell'amministrazione comunale, l'azienda Equa concretizzerà nella prossima primavera, presumibilmente tra marzo e maggio. L'impresa si occupa di biodiversità e consulenza in ambito ambientale e alimentare ed è guidata da Mauro Carboni, agronomo specialista del settore. "Conoscere per prevenire" è il motto di questa azione, che ha l'obiettivo di mettere in sicurezza le piante presenti sul territorio e ottimizzare la gestione di un patrimonio arboreo pubblico importante che va tutelato. Si partirà con circa 400 piante sui viali di circonvallazione, nell'area del plesso scolastico e dei parchi gioco. Come detto, uno degli obiettivi primari dell'intervento è la messa in sicurezza delle piante. "Dopo la mappatura, infatti - commenta il sindaco Simone Dall'Orto -, avremo censite le alberature e, soprattutto, conosceremo il loro stato di salute e sapremo così se ce ne sono alcune ammalate da curare, o addirittura da rimuovere in quanto pericolose per l'incolumità pubblica. È assolutamente necessario procedere perché, ad esempio, già l’area verde del Lido Valtermina era stata sottoposta a valutazione da parte di Equa, erano state segnalate alcune piante ammalate, che sono state oggetto del successivo abbattimento poiché il loro stato di salute ha reso indispensabile il taglio. Inoltre, dopo la tempesta di vento del settembre 2020, in una decina di minuti sono crollate piante apparentemente sane, di cui una davanti alle scuole. Nel corso di questi ultimi anni abbiamo assistito a numerose tempeste di pioggia forte e vento, che hanno fatto purtroppo cadere numerose alberature anche di dimensioni importanti. Fino a oggi la buona sorte ha voluto che la caduta di questi esemplari abbia solo, in alcuni casi, procurato danni alle autovetture in sosta o in transito durante il crollo e non alle persone". L'intervento è finanziato da risorse risparmiate sul bilancio 2020 ed è previsto un ulteriore intervento economico se rimanessero fuori dalla prima fase piante da censire. La rilevazione consentirà di stilare un piano di azioni per la cura del patrimonio arboreo e garantire la sicurezza dei cittadini. “Il censimento - spiega Mauro Carboni - verrà svolto utilizzando un sistema gestionale integrato a livello nazionale, di cui si avvalgono anche grandi comuni capoluogo come Torino e Milano. A ogni pianta verrà affisso un cartellino con un numero; le alberature saranno tutte geolocalizzate, fotografate, misurate, identificate nella loro specie e a ciascuna sarà assegnato un giudizio sullo stato di salute che poi porterà a poter pianificare interventi mirati”.


Pubblicato il 
Aggiornato il