Traversetolo celebra la Festa della Liberazione 2022 - Comune di Traversetolo

archivio notizie - Comune di Traversetolo

Traversetolo celebra la Festa della Liberazione 2022

Traversetolo celebra la Festa della Liberazione 2022

 
Traversetolo celebra la Festa della Liberazione 2022

Traversetolo celebra la Festa della Liberazione 2022

 

Dopo due anni, le celebrazioni per il 25 Aprile sono tornate in presenza, con un nutrito programma di cerimonie istituzionali e di manifestazioni

 

 

Dopo due anni in cui, a causa della pandemia da covid-19, il 25 Aprile è stato commemorato on line o con iniziative che non prevedevano la presenza del pubblico, la Festa della Liberazione 2022 è tornata in presenza con un ricco programma di cerimonie e manifestazioni, organizzate o patrocinate dal Comune. Il modo, per l’Amministrazione, di ribadire la propria adesione forte ai valori di libertà, democrazia, giustizia, pace a cui si ispirarono gli uomini e le donne che fecero la Resistenza e che liberarono l'Italia dal nazifascismo, al cui coraggio e sacrificio è stato reso omaggio.

 

A dare il via alla giornata è stata, alle ore 8.45, la Staffetta della libertà, a cura del Traversetolo running club, che, seguendo due “percorsi della memoria”, uno da Bannone, l’altro da Paderna, è arrivata alle 10.30 all’Istituto comprensivo in via San Martino, ha incontrato gli studenti e le studentesse dell’i.c., tra cui quelli che partecipano al progetto del Mini rugby, e con loro ha raggiunto alle 10.50 piazza Vittorio Veneto: qui, i tedofori del Traversetolo running club e alunni/e hanno acceso il Tripode della pace.

 

Per iniziativa della Parrocchia di Traversetolo, alle ore 10, una Santa Messa è stata celebrata nella Chiesa Parrocchiale. Officiante il Vescovo Monsignor Eugenio Binini. Sono stati ricordati tutti coloro che negli anni terribili ma esaltanti della Resistenza hanno dato la loro vita, la loro passione, il loro coraggioso entusiasmo, per regalare alle successive generazioni libertà, nuova vita, speranze, benessere, sogni e condizioni di pace. Il pensiero è andato anche a chi oggi nel mondo soffre per gli orrori delle guerre e delle persecuzioni. Ed è stata anche l’occasione per ringraziare la saggezza e la generosità dei tanti che sanno aiutare, accogliere e proteggere gli oppressi, i fuggiaschi, i diseredati.

 

Dopo l'accensione del Tripode dlela pace, si è tenuta l’orazione ufficiale del sindaco Simone Dall’Orto (il testo integrale QUI) e, quindi, la partenza del corteo per deporre le corone al monumento ai Marinai e alla cappella dei Caduti al cimitero. Erano presenti le associazioni di Traversetolo con i rispettivi labari.

La commemorazione è stata organizzata dal Comune in collaborazione con le sezioni di Traversetolo di A.N.P.I. - ALPI - APC e A.N.C.R., del Gruppo Alpini locale, con il Traversetolo running club e l’Istituto comprensivo.

 

Alle 12.30, organizzato da ANPI al circolo Arci La Fontana di Bannone si tiene il Pranzo della Liberazione in aiuto all’accoglienza dei profughi ucraini. Seguiranno, alle 16, le letture “Il viaggio della Resistenza” a cura dell’associazione Scambiamente.

Dalle 15 alle 17 si svolge la Camminata del 25 Aprile organizzata dal circolo Arci La Rondine in collaborazione con Traversetolo Running Club, Gruppo di Cammino, Pro loco Traversetolo. Il ritrovo è in piazza Fanfulla. Al ritorno, presso la sede del circolo in piazza, è previsto un rinfresco per i partecipanti.

 

Per il programma dettagliato si veda la locandina allegata.


Pubblicato il 
Aggiornato il