Mainetti: secondo posto nel concorso "EurHope 2021-2022" - Comune di Traversetolo

archivio notizie - Comune di Traversetolo

Mainetti: secondo posto nel concorso "EurHope 2021-2022"

Mainetti: secondo posto nel concorso "EurHope 2021-2022"

 
Mainetti: secondo posto nel concorso 'EurHope 2021-2022'

La classe quarta dell’istituto tecnico economico Mainetti di Traversetolo sì è aggiudicata il secondo posto nel concorso EurHope 2021/2022 bandito dalla Regione Emilia – Romagna, dopo la 4Y del liceo statale Ariosto di Ferrara.

Una bella soddisfazione per ragazzi e ragazze dell’ite, al di là del premio in denaro, di 2.500 euro.

La proclamazione dei vincitori è avvenuta lunedì 9 maggio in occasione della Festa dell’Europa.

Il concorso EurHope 2021-2022 ha chiesto a studenti e studentesse degli istituti di istruzione secondaria di secondo grado dell’Emilia-Romagna di esprimere, attraverso il mezzo comunicativo della fotografia, quale visione di società europea vorrebbero veder realizzata per il proprio futuro.

Come recita il bando, il 2022 è stato designato "Anno europeo dei giovani 2022".

L'obiettivo generale dell’azione è intensificare gli sforzi dell'Unione europea, degli Stati membri e delle autorità regionali e locali per rilevare la centralità dei giovani nella costruzione dell’Europa dei prossimi anni, sostenendoli e coinvolgendoli in una prospettiva post-pandemica.

Gli ultimi due anni sono stati duri per tutta la popolazione mondiale. In Europa lo sono stati per

tutti, ma sappiamo che i giovani stanno pagando un prezzo molto alto e che si aspettano per il

futuro scelte precise che li aiutino a costruire la propria vita secondo le proprie capacità,

aspirazioni e nel rispetto delle loro differenze.

I temi possibili da affrontare nel concorso erano quattro:

1. I giovani e un’economia europea più verde;

2. I giovani e la trasformazione digitale;

3. I giovani e il rispetto dei diritti e delle differenze;

4. I giovani e lo sviluppo personale nell’istruzione e nel lavoro.

I ragazzi e le ragazze del Mainetti hanno deciso di approfondire il punto tre: I giovani e il rispetto dei diritti e delle differenze. Dopo aver affrontato l'argomento attraverso vari dibattiti in classe hanno scelto di rappresentare visivamente l'idea del rispetto delle differenze e del valore delle stesse attraverso un abbraccio tra loro avvolto dalla bandiera dell'Unione europea recante la scritta "Non diversi ma unici".

Il premio ricevuto sarà destinato alla realizzazione di attività didattiche e formative (compreso l’acquisto di strumentazioni) a favore di studenti/esse, con priorità alla classe vincitrice; le attività didattiche e formative dovranno essere svolte nel corso dell’anno scolastico in corso o in quello successivo.


Pubblicato il 
Aggiornato il